49|11 2000-2010 Italian Design

 

2000|2010 Italian Design

Il numero si propone di fornire una particolare visione del design italiano dal 2000 al 2010, attraverso la rilettura di due delle caratteristiche proprie dell’italian design, ovvero: l’ingegno nel saper fare e il valore iconico. Quanto dell’italian style e quanto della nostra creatività si traduce in proposta, grazie all’ingegno e alla sapienza del fare? Quanto queste due caratteristiche sono in grado di sublimare in arte fatti, tanto la cultura dell’artigianato e della tradizione, quanto quella dell’innovazione? Quanto ancora della forza iconica del design, che ha fatto la storia del design italiano, è ancora un valore aggiunto negli artefatti degli ultimi dieci anni?

Comunicare il Design Italiano

Comunicare il Design Italiano   Tonino Paris [Editoriale] [diid 49_11]   Comunicare il Design italiano è impresa ardua, tanto più se lo si deve fare nelle poche pagine di un magazine. Ma fare periodicamente dei bilanci, anche se non esaustivi, è utile ed opportuno. Per farlo abbiamo assunto uno specifico ambito temporale di riferimento: il…

0 comments

Un saper fare italiano?

Un saper fare italiano?   Paolo Balmas [Opening] [diid 49_11]   Esiste un “saper fare” tipicamente italiano riscontrabile sia nel campo del Design che in quello dell’Arte come dato qualificante ed unificatore? La mia esperienza mi fa propendere per una risposta positiva che ruoti attorno a qualità conclamate in entrambi i settori come la capacità…

0 comments

L’Italianità del design italiano, oggi

L’Italianità del design italiano, oggi   Domitilla Dardi [Opening] [diid 49_11]   Il bilancio culturale che sta seguendo al festeggiamento dei 150 anni dell’Unità d’Italia non poteva non coinvolgere anche il mondo del design. Tanto più che questo coincide anche con il cinquantenario del Salone del Mobile di Milano, indiscussa kermesse di riferimento mondiale, per…

0 comments

Continuità e discontinuità di un modello unico

Continuità e discontinuità di un modello unico   Vincenzo Cristallo | Francesca La Rocca [Designer] [diid 49_11]   Un punto di domanda semplice quanto complesso: il design italiano da che parte va? Soprattutto, la cultura del progetto, con i suoi recenti protagonisti, che strade percorre e che codici adopera? Quali limiti mostra e quali confini…

0 comments

Impatto Iconico

Impatto Iconico   Carlo Martino [Designer] [diid 49_11]   Il fenomeno dell’iconismo non è nuovo, ed ha pervaso tutta la seconda metà del Novecento con una crescita esponenziale che ha visto associare sempre l’icona al mito. Richiamando le tesi di Fulvio Carmagnola è possibile affermare che anche tutto il primo decennio del nuovo secolo ha…

0 comments

Il nuovo Artigiano della Moda

Il nuovo Artigiano della Moda   Clara Tosi Pamphili [Designer] [diid 49_11]   Nel dibattito italiano sul cambiamento e l’evoluzione della divisione fra artigiano ed artista la moda occupa un punto di osservazione privilegiato. Sarebbe fin troppo riduttivo dire semplicemente che i nostri artigiani sono tutti artisti, ma la formula del discorso in questo momento…

0 comments

Tra struttura e flânerie

Tra struttura e flânerie   Alessia Vitali [Designer] [diid 49_11]   Tre giovani designers, molta ricerca e Made in Italy, rappresentano un modello di produzione non privo di difficoltà. Scegliere il Made in Italy, è sicuramente desiderio di grande qualità, ma al contempo è consapevolezza di scarsa economicità. Anche la “ricerca” è tensione verso progetti…

0 comments

La gestione dell’innovazione continua

La gestione dell’innovazione continua   Marinella Ferrara [Factory] [diid 49_11]   Nonostante sia ancora esigua la media degli investimenti che le aziende italiane dedicano alla ricerca, è invece sempre più alta la consapevolezza degli imprenditori che la ricerca di design sia uno degli investimenti necessari e imprescindibili per la crescita e lo sviluppo aziendale. Il…

0 comments

Germogli di un nuovo made in Italy

Germogli di un nuovo made in Italy   Alessandro Biamonti [Factory] [diid 49_11]   Il cosiddetto Made In Italy, per come lo conosciamo, è un fenomeno del secolo scorso. Un fenomeno che ha preso vita nell’emergenza di ricostruire un Paese. Un sistema globale (tra produzione, progetto, comunicazione) che ha affrontato le sfide del proprio tempo,…

0 comments

Cerchi un modo diverso per muoverti?

Cerchi un modo diverso per muoverti?   Rossana Carullo [Factory] [diid 49_11]   Cerchi un modo diverso per muoverti è il titolo della campagna pubblicitaria promossa nel 2009 dall’azienda Able To Enjoy unitamente al settore del Graphic Design dello IAAD di Torino. Lo scopo era di interpretare, comunicare e prefigurare, partendo dal caso limite del…

0 comments

Design tra invenzione e innovazione

Design tra invenzione e innovazione   Sabrina Lucibello [Innovation & Research] [diid 49_11]   Il design italiano nasce in anni particolari di grande energia e sviluppo, dall’incontro di imprenditori “illuminati” e giovani designer, sviluppandosi in forma policentrica e simultanea e determinando un linguaggio ben definito e presto capace di internazionalizzarsi. A partire dall’immediato dopoguerra, il…

0 comments

Innovazione in cerca di design

Innovazione in cerca di design   Loredana Di Lucchio [Innovation & Research] [diid 49_11]   Secondo Tim Brown, il 20° secolo ha visto nella progressiva e inesorabile separazione tra Scienza e Design, lo sviluppo dell’Ingegneria e delle discipline tecnologiche in generale. Un’affermazione difficilmente criticabile se si pensa che il nostro presente, e parte del nostro…

0 comments

Il design degli Italiani

Il design degli Italiani   Giulio Carlo Argan [Close Up] [diid 49_11]   Tutte le cose che l’industria produce sono progettate da più punti di vista: economico, tecnico, estetico. Per ogni tipo di prodotto, tuttavia, si danno differenza di valore che non dipendono dal pregio del materiale o dal tempo di lavorazione, ma dal metodo…

0 comments

Brevetti, Marchi, Prodotti 1948-1970

Brevetti, Marchi, Prodotti 1948-1970   Rosa Chiesa [Open Space] [diid 49_11]   La mostra Copyright Italia. Brevetti, marchi, prodotti 1948-1970 è un inno all’italianità che, abbandonata la retorica di un made in Italy già troppo spesso indagato e restituito con taglio enfatico e stereotipato, si racconta attraverso una storia più complessa, fatta di successi e…

0 comments

Stazione futuro. Qui si rifà l’Italia

Stazione futuro. Qui si rifà l’Italia   Gianluca Grigatti [Open Space] [diid 49_11]   Può una mostra presentarsi al grande pubblico non tanto con le caratteristiche di un’esposizione tradizionale quanto con quelle di una rappresentazione dello scenario futuro, secondo ciò che potremo diventare? Questo è l’interrogativo che si pone Riccardo Luna, scrittore, giornalista e direttore…

0 comments

Il Futuro nelle mani. Artieri Domani

Il Futuro nelle mani. Artieri Domani   Claudia Bombara [Open Space] [diid 49_11]   Tomorrow L’esperienza è la prima forma di conoscenza. Avviene per contatto diretto con le cose e le situazioni, mettendo a frutto, nel presente, le conoscenze apprese nel passato ed impiegate per progettare il futuro. Fare esperienza delle cose e delle situazioni…

0 comments

Le Fabbriche dei Sogni

Le Fabbriche dei Sogni   Francesco Zurlo [Open Space] [diid 49_11]   E siamo alla quarta edizione del museo del design. Un’edizione importante perché segna il cinquantenario del Salone del Mobile che è anche il partner principale dell’evento e che, vista la natura dello stesso, cerca di far luce sul ruolo dei “capitani coraggiosi” che…

0 comments

Stefano Giovannoni_ La magia dell’immaginario

Stefano Giovannoni_ La magia dell’immaginario   Tonino Paris [Thinking About] [diid 49_11]   E siamo alla quarta edizione del museo del design. Un’edizione importante perché segna il cinquantenario del Salone del Mobile che è anche il partner principale dell’evento e che, vista la natura dello stesso, cerca di far luce sul ruolo dei “capitani coraggiosi”…

0 comments

Maggiora_Carrozzieri si nasce. Stampatori industriali si diventa

Maggiora_Carrozzieri si nasce. Stampatori industriali si diventa   Emanuele Bomboi [Trademark] [diid 49_11]   La Storia: La carrozzeria Maggiora riuscì ad interpretare magistralmente il cambio di costumi che nella seconda metà degli anni ‘50 portò l’auto al primo posto nella lista dei desideri degli italiani. Il Cavaliere Arturo ex battilastra della Lancia, sin dall’inizio ha…

0 comments