31|08 Off Scale Design

 

Off scale design

Nelle varie declinazioni del design contemporaneo si è diffusa una radicale revisione dei rapporti dimensionali degli artefatti siano essi materiali che immateriali: dall’immensamente piccolo – nanotecnologie, microchirurgia, ecc. – all’immensamente grande. Nella produzione di oggetti si è abbandonato lo standard da exsistenz minimum di lecorbuseriana memoria a favore di una sentita “grandezza”, un’orgogliosa “opulenza”. Questa enfatizzazione scalare che ha radici storiche nelle diverse arti ma che oggi abbraccia tutta la cultura contemporanea.

Off scale and contemporary landscape

architettura e oggetti Off Scale and Contemporary Landscape   Il paesaggio contemporaneo esprime una relazione fra oggetti e contesti, in continuo mutamento. Fra oggetti e contesti, infatti, si è prima espresso un rapporto che potremmo definire di “Contaminazione”, poi un rapporto che potremmo definire di “Omologazione”. Il rapporto di Contaminazione ha generato paesaggi urbani “Ibridi”,…

0 comments

Da Off-Scale a In-Scale

questioni di scala Da Off-Scale a In-Scale Off-Scale becomes the In-Scale   “L’immensità è in noi, è legata ad una sorta di espansione di essere che la vita frena e la prudenza arresta, ma che riprende nella solitudine” (Gaston Bachelard, The Poetics of Space, 1957).   L’autorevole filosofo francese, che tanto ha influenzato la cultura…

0 comments

La sindrome di Lemuel

punti di vista La sindrome di Lemuel The Lemuel Syndrome   I viaggi di Lemuel Gulliver, oltre ad essere un capolavoro di satira politica, è un intrigante esempio di struttura simmetrica-antitetica. Nelle due prime parti del libro, i regni di Lilliput e Brobdingnag, sono immaginati da opposti punti di vista basati su rapporti scalari inversi:…

0 comments

Smisuratamente fashion

grandi particolari Smisuratamente fashion Immensely fashionable   Se la moda è un settore riconosciuto di progettazione, l’accessorio ne rappresenta la parte più ludica e irrazionale. Borse, occhiali, cappelli, cinte e altro sono come i corpi scala, le maniglie, il portone di entrata o le finestre di quell’edificio che è l’abito in cui ci si può…

0 comments

Le visioni di Alice

comunicazione estrema Le visioni di Alice Alice’s visions   Ma ben presto l’occhio le cadde su una scatolina di vetro che stava sotto il tavolino, l’aprì, e vi trovò dentro un pasticcino con la parola MANGIAMI formata chiaramente da tante uvette. «D’accordo, lo mangio» disse Alice, «e se mi fa crescere, potrò prendere la chiave;…

0 comments

Jaime Hayon “design is not design anymore”

design trasversale Jaime Hayón, “design is not design anymore”   Il Panorama In un’epoca di paradossi, in cui emergono i limiti della globalizzazione, sembra esaurirsi il mito della specializzazione, per decenni istituita come la grande meta alla quale ambire. Quando ormai si diffondono software di integrazione perfetta perfino tra Windows e Mac Os, l’interazione, e…

0 comments

Richard Shulman: il Gigantismo nella fotografia

Megastrutture Richard Schulman: Gigantismo nella fotografia Richard Schulman: Gigantism in photography   Lungo tutta la sua carriera Richard Schulman (www.schulmanphotography.com) ha fotografato molti fra gli esponenti più famosi dell’establishment culturale, personaggi come Warhol, Basquiat, Miro, Johns, Calatrava, Koolhaas, Gehry, Johnson, Piano… Le sue foto sono apparse in molti libri e in centinaia di riviste di…

0 comments

Fratelli e progetti

eco sistemi Fratelli e progetti Brothers in design   Lo scenario del design internazionale sta attraversando un periodo di trasformazioni interessanti, derivate dagli effetti culturali della globalizzazione e dal funzionamento della città contemporanea. Sembra che oggi non esistano più né il design italiano né il design francese (o olandese o tedesco), e che al posto…

0 comments

Serralunga: ceci n’est pas une vase…

vasi che fanno parlare Serralunga: ceci n’est pas une vase… Serralunga: this is not a pot…   Al numero 9 di via Serralunga a Biella c’è Serralunga: l’azienda dei grandi vasi. La storia di Serralunga è molto lunga. Nata nel 1825 come conceria, si specializza, con la prima rivoluzione industriale, in azienda produttrice di manufatti…

0 comments

Il design delle Bubblecars

la memoria nel piccolo Il design delle Bubblecar* Designing the Bubblecar*   Mivalino, Microbo, Volugrafo, Volpe e Isetta, fino ad includere la nuova 500 per l’Italia, Brutsch Rollera, KR 200, Tiger della Messerschmitt e Meyra per la Germania, B.M.A. Hazelcar, Gordon e la nota Mini della Morris in Inghilterra, Manocar, Reyonnah per la Francia, Shelter…

0 comments

Il Gigantismo nel Design contemporaneo

grande evoluzione Il gigantismo nel design contemporaneo Gigantism in contemporary design   La ricerca sul fenomeno del gigantismo nel design contemporaneo trova degli “indicatori” oggettivi in quegli artefatti che contemplano l’esistenza di un modello antecedente, come i più recenti prodotti di restyling. Essi, oltre a delineare un fenomeno nostalgico, forniscono realmente una “scala” misurabile del…

0 comments

Marchi Decò

etichette e propaganda Marchi Decò Decò trademarks   Oltre mille e duecento marchi sono stati catalogati come fase iniziale di una ricerca in corso, condotta nel Fondo Brevetti e Marchi presso l’Archivio Centrale dello Stato. Il materiale, una serie di immagini, sigle, etichette, nomi e marchi veri e propri, è relativo agli anni 1925-27 e…

0 comments

Il gigantismo e i Suv

le dimensioni contano Il gigantismo ed i SUV Gigantism and SUVs   È un fenomeno strano quello dei SUV in Italia; sin da quando si utilizza questo acronimo la critica sentenzia che sono una manifestazione di passaggio, una moda. Eppure questo tipo di vettura esiste già dal primo dopoguerra (solo che non si chiamava così)…

0 comments