28|07 Movie & Design

 

Movie & Design

Come raccontare il design con il cinema? Come raccontare lunghezza, larghezza e altezza, texture, materiali e soprattutto il percorso di intuito e creatività? Dai primi lavori con Olivetti ai documentari per la mostra “Italy the New Domestic Landscape” del 1972, MassimoMagrì ci racconta la sua esperienza di come tecniche e modalità di rappresentazione del design si siano nel tempo modificate. Carlo Vinti esplora il motion design, una delle attività oggi in più vertiginoso sviluppo e che muove i suoi primi passi negli intertitoli animati del cinema muto. Paolo Balmas infine racconta del rapporto tra cinema e design che, finalizzato all’attendibilità della ricostruzione di un’ epoca o di una situazione, è prima di tutto un criterio interpretativo.

Movie & Design

Movie & Design   La spettacolarità del cinema quale ambito d’espressione per il design: da qui l’incipit della riflessione sul rapporto tra Movie & Design che attraversa tutto questo numero di “Disegno Industriale”. Il cinema come mezzo di costruzione narrativa, ma anche come arte degli effetti speciali, della scenografia, dei costumi, della comunicazione multimediale, del…

0 comments

Documentare il Design

Movie & Design Documentare il design Documenting design   Ho cominciato a fare cinema professionalmente nel 1968, fondando con un amico, Giacomo Battiato, una società di produzione, la Politecne cinematografica, che doveva occuparsi di cinema industriale in attesa di fare esperienza e quattrini per il cinema “vero”. Questo è almeno quello che raccontavo a me…

0 comments

Titoli di coda e motion design

Movie & Design Titoli di testa e motion design Credits and motion design   Ultimamente abbiamo assistito all’esplosione di una vera e propria moda per i titoli di testa progettati da designer: quei brevi preludi alla narrazione cinematografica che preparano l’ingresso dello spettatore nella finzione e, allo stesso tempo, si ritagliano nel corpo del film…

0 comments

Il design al cinema, limiti e aperture

Movie & Design Il design al cinema, limiti e aperture Design in the Cinema: Limits and Possibilities   Il design visto dai cineasti, ovvero: quanto e come il cinema si è fin qui interessato al disegno industriale? Secondo quale percorso e con quali intrecci? Ma, soprattutto, con quali risultati sul piano dei suggerimenti che possono…

0 comments

Progettista delle storie immaginate

Danilo Donati Progettista delle storie immaginate Inventor of Fictional Stories   L’industria del cinema è una delle più importanti realtà italiane. In tutto il territorio nazionale è in ripresa l’attività cinematografica, grazie anche alle film commission regionali. Roma cerca di riguadagnare, sull’onda romantica delle due Feste del Cinema, una posizione di accoglienza più che di…

0 comments

Design per i titoli cinematografici

Saul Bass Design per i titoli cinematografici Designing Film Credits   Saul Bass è forse il primo visual designer che sia riuscito ad affermarsi nel mondo del cinema con un ruolo autonomo e riconosciuto. Portando il suo approccio liberamente progettuale e il rifiuto delle convenzioni in un ambito dove, fino ad allora, aveva prevalso la…

0 comments

Il design audiovisivo pubblicitario

Hillman Curtis Il design audiovisivo pubblicitario Audiovisual Advertising Design Hillman Curtis è il fondatore e art-director della hillmancurtis.com, inc., società di progettazione digitale costituita nel 1998 a New York City, che annovera tra i propri clienti multinazionali quali Yahoo, Adobe, Macromedia, la Paramount Picture ed il canale musicale MTV. Il suo fondatore si definisce un…

0 comments

Scenografie al top

Dante Ferretti Scenografie al top The Best in Stage Sets   Forse la maniera più consona per introdurre un personaggio come Dante Ferretti, sarebbe quella di elencare tutti i premi e i riconoscimenti che ha ricevuto per il suo lavoro fino ad oggi. Bene, per poterlo fare non basterebbe lo spazio a disposizione. Sono davvero…

0 comments

Spazi, oggetti e tempi

Tim Burton Spazi, oggetti e tempi Space, Object and Time   Pescando dal design e dall’architettura, l’immaginario di Tim Burton arriva allo schermo attraverso uno straordinario lavoro di progettazione sul set, dove vengono approntati modellini e costruzioni in scala con forti riferimenti figurativi e dove oggetti, macchine e strumenti sembrano mescolare stili, tempi e spazi…

0 comments

Museo nazionale del cinema

Torino Museo nazionale del cinema The National Museum of Cinema   Tema del Museo non è soltanto il film, ma l’intero “l’oggetto-cinema”: “fenomeno complesso – ha affermato la fondatrice, Maria Adriana Prolo – da mostrare nella sua molteplice natura di macchina produttiva, opera narrativa e prodotto commerciale, un fenomeno a un tempo artistico, culturale, storico-sociale,…

0 comments

Click si gira!

Science & Design Click si gira! Action!   Ha passato i centodieci anni il cinema ed dal giro di boa dei suoi cinquanta si porta dietro uno dei suoi protagonisti principali: “il mostro”. Il “mostro” cinematografico è per definizione un carachter .umanoide o non. protagonista con le proprie vicende, molte volte legate per impianto alla…

0 comments

45 Let’s Rock!

Design & Rock’n’Roll Let’s Rock!   Nel 1940, Marion Post-Wolcott, Jack Delano e Russell Lee furono incaricati dal governo U.S.A. di fotografare i paesaggi suburbani e le genti del sud del Paese: le foto che ne uscirono fuori ritraggono stanze in case povere di contadini bianchi, campi di cotone, i locali dove gli Afro-Americani suonavano…

0 comments

L’energia prende vita

Enel 2008 Calendar L’energia prende vita Energy comes to life   Quella dei calendari è una tradizione che da diciassette anni accompagna l’attività di Inarea, network internazionale che si occupa di identità e design, raccogliendo l’eredità della società capofila, AReA. Da appuntamento per amici e affezionati, col tempo i calendari sono diventati anche espressione dei…

0 comments

Un futuro possibile

Stanley Kubrick Un futuro possibile A Possibile future   Pensare il futuro e mostrarlo. Oltre la finzione cinematografica, 2001: Odissea nello spazio e la ricerca tecnologica industriale degli anni Sessanta.   L’incontro con il monolite da parte della scimmia preistorica. Da qui inizia lo sviluppo della coscienza, l’evoluzione da scimmia ad ominide, il passaggio dalla…

0 comments