16|05 Public Communication

 

Public Communication

Nell’ultimo decennio l’avvento delle tecnologie info-telematiche e digitali ha profondamente mutato I sistemi della comunicazione, moltiplicando le modalità di progettazione e di fruizione, rinnovando le tradizionali professionalità e sviluppandone nuove. Di fronte a ciò, i confini della comunicazione pubblica si sono dilatati in un processo ricco di stimoli e di suggestioni, ma ancora non del tutto definito. Al design dell’identità e dei sistemi informativi più tradizionali, si sono affiancati il design dell’ interazione, della comunicazione multimodale, della registica, della virtualità.

Frontiere della grafica e della comunicazione visiva e multimediale

Frontiere della grafica e della comunicazione visiva e multimediale   Tonino Paris [Editoriale] [diid 16_05]   #public communication   L’introduzione diffusa delle tecnologie dell’informazione nella progettazione e della comunicazione ha profondamente modificato il mestiere del grafico. Dalla manipolazione grafico-tipografica di segni e scritture per esprimere forme di comunicazione che, attraverso i vari linguaggi, si proponevano…

0 comments

Il committente competente

Il committente competente   Giovanni Anceschi [Opening] [diid 16_05]   #public communication   C’è attualmente un poco di ubriacatura identitaria – moltissimo nella pratica professionale ma anche nel design discourse della comunicazione – come se tutto fosse solo questione di apparenza. Andrebbe detto però che, più della costruzione di un puro e semplice involucro pieno…

0 comments

Interfacce pubbliche

Interfacce pubbliche   Michael Burke [Opening] [diid 16_05]   #public communication   Il designer dell’informazione lavora in ambiti in cui la maggior parte delle informazioni da comunicare al pubblico sono piante e mappe, grafici e diagrammi, manuali di istruzione e segnaletica. Egli deve presentare l’informazione nel modo più semplice e chiaro possibile, senza ricorrere agli…

0 comments

Percorsi della cultura grafica

Percorsi della cultura grafica   Carlo Vinti [Opening] [diid 16_05]   #public communication   Furono i tipografi di “Campo Grafico” i primi a denunciare l’incuria riservata in Italia alla comunicazione grafica indirizzata quotidianamente ai cittadini da enti e istituzioni varie. Si pensi che, dopo la loro leggendaria Rassegna del brutto, i “campisti” avevano sferrato un…

0 comments

Gli strumenti del viaggiatore

Gli strumenti del viaggiatore   Fiorella Bulegato [Close Up] [diid 16_05]   #touring club italiano   Fra la fine dell’Ottocento e l’inizio del nuovo secolo l’Italia si avvia alla modernizzazione. Uno degli aspetti di questo processo è rappresentato dall’adesione al diffuso desiderio di movimento. Una volontà di viaggiare incrementata soprattutto dal diffondersi dei mezzi di…

0 comments

Paesaggi tascabili

Paesaggi tascabili   Lorenzo Imbesi [Close Up] [diid 16_05]   #TomTom GO   Se l’orientamento è stato sempre una questione di memoria visiva nel relazionare i luoghi con alcune emergenze che assumono il valore di segnali e ne semiotizzano la spazialità, la navigazione satellitare media la connessione tra i soggetti ed il loro intorno costruendo…

0 comments

L’importanza della relazionalità

L’importanza della relazionalità | Antonio Romano e Inarea   Carlo Martino [Designer] [diid 16_05]   #Antonio Romano e Inarea   A venticinque anni dall’inizio della sua attività, Antonio Romano, con il suo network Inarea, rappresenta oggi una delle più originali realtà, attive nel campo del branding e in particolare dell’identità. Un percorso iniziato negli anni Ottanta…

0 comments

Graphic Design

Leonardo Sonnoli | Why Not Associates | Graphic Design   Cinzia Ferrara, Alessandro Fiore [YounGeneration] [diid 16_05]   #Leonardo Sonnoli #Why Not Associates   Nel settore della public communication, più che in altri settori, appare oggettiva la difficoltà a conoscere e interpretare la condizione contemporanea. Ciò è dovuto in particolare alla mancanza di una lettura critica…

0 comments

La capitale che comunica

Cork | La capitale che comunica   Dario Russo [Factory] [diid 16_05]   #Cork   Ai fini della comunicazione di pubblica utilità, quella della corporate image è una questione cruciale. In senso stretto, concerne l’immagine (o identità) di un’azienda, in quanto il termine inglese corporation si traduce letteralmente come “azienda”. Più in generale, tuttavia, il…

0 comments

Interfacce per la comunicazione pubblica

Interfacce per la comunicazione pubblica   Camillo Trevisan [Innovation&Research] [diid 16_05]   #New Technology   È difficile stabilire i veri motivi del successo o insuccesso di una configurazione digitale ideata per la comunicazione rivolta a un pubblico eterogeneo come i visitatori di un museo, un centro commerciale, un teatro. Troppe sono, infatti, le componenti –…

0 comments

Spazio narrativo interattivo

Spazio narrativo interattivo   Flavia Sparacino [Innovation&Research] [diid 16_05]   #New Technology   Le modalità di comunicazione della nostra società sono in rapido mutamento. Grandi schermi e tabelloni pubblicitari sono onnipresenti in molti spazi pubblici e, contemporaneamente, computer indossabili, dotati di piccolissimi “schermi privati”, stanno trasformando il nostro scenario tecnologico. L’elaborazione dei dati e le…

0 comments

Smart Technologies fra tradizione e futuro

Smart Technologies fra tradizione e futuro   Kristian Kloeckl [Innovation&Research] [diid 16_05]   #New Technology   Smart technologies è un termine riferito a un insieme di tecnologie che percepiscono e registrano alcuni parametri di condizioni ambientali o dinamiche comportamentali e modificano di conseguenza il proprio funzionamento. L’aspetto smart riguarda l’intelligenza con cui vengono integrati diversi…

0 comments

Design: un’altra definizione

Andrea Branzi   Design: un’altra definizione Design: Another Definition   Forse l’inizio del XXI secolo potrebbe essere l’occasione giusta per riflettere sulla definizione della nostra professione; e magari per rinnovarne, se non il nome, almeno il concetto che dietro il nome si nasconde. Negli ultimi trenta anni sono avvenute trasformazioni molto importanti nella società, nell’industria,…

0 comments