03-04|03 Ethics Plus

 

Ethics plus

Un tema molto sentito dalla critica contemporanea che presenta contorni mutevoli e interessanti implicazioni progettuali. I diversi volti dell’etica nell’era della globalizzazione descritti attraverso i contributi di Angelo Bolaffi, Mario Morcellini, Umberto Galimberti, Renato De Fusco e Edwin Datschefski.

Ethics plus

Ethics plus   Tonino Paris [Editoriale] [diid 03-04|03]   Quale etica regola il flusso dei prodotti artificiali che ci circondano? E quale estetica? L’etica è in relazione stretta con la qualità e la quantità degli artefatti industriali: prodotti materiali e immateriali che investono il nostro corpo, il nostro intorno, l’ambiente antropizzato, un territorio senza confini; prodotti che ormai hanno superato…

0 comments

La coscienza del limite

La coscienza del limite   Angelo Bolaffi [Opening] [diid 03-04|03]   Pensare oggi l’etica è, a mio avviso, questione molto complicata e controversa. Il Novecento si era cullato nella convinzione che non ci fosse più alcun bisogno dell’etica, che filosoficamente l’etica fosse un “cane morto”. I due pensatori che hanno maggiormente lasciato il segno nel…

0 comments

L’arte dell’eccesso

L’arte dell’eccesso   Mario Morcellini [Opening] [diid 03-04|03]   La centralità degli oggetti nella vita quotidiana è il punto di partenza per una pluralità di percorsi critici. Nello scorso numero, l’editoriale ha disegnato una interessante traiettoria che dall’identificazione della sostanziale disunità stilistica collegata alla molteplicità dei linguaggi giunge a indicare una direzione che conduce alla…

0 comments

Dopo la globalizzazione

Dopo la globalizzazione   Umberto Galimberti [Opening] [diid 03-04|03]   Umberto Galimberti esprime un punto di vista sul rapporto fra etica e tecnica nella contemporaneità, cioè sullo scenario entro cui si colloca l’attuale produzione di artefatti, che non prescinde, non può prescindere dalle scelte consapevoli dell’uomo. Le tecniche e le tecnologie che l’avanzamento delle conoscenze…

0 comments

Dal progetto estetico all’oggetto etico

Dal progetto estetico all’oggetto etico   Domenico Scudero [Opening] [diid 03-04|03]   Osservando la recente storia dell’arte ci si può accorgere di come l’oscillazione della percezione estetica nei confronti della materialità fisica sia variata nella sua qualità etica. Naturalmente approntare un discorso sulle valutazioni etiche di un soggetto così fortemente caratterizzato dalla volubilità qual è…

0 comments

L’etica dell’usa e getta

L’etica dell’usa e getta   Renato De Fusco [Opening] [diid 03-04|03]   Ho ragione di credere, dando per noti gli aspetti positivi e negativi del fenomeno in esame, di cui qui voglio cogliere altre caratteristiche, che esso sia: a) la sintesi di tutta la logica del funzionalismo, comprensiva anche degli aspetti semantici e semiotici di…

0 comments

Sembrano buoni, ma sono buoni?

Sembrano buoni, ma sono buoni?   Edwin Datschefski [Opening] [diid 03-04|03]   Edwin Datschefski si occupa dello sviluppo e della promozione dei concetti per la progettazione sostenibile. Ha co-fondato, nel 2000, Imaginaction!, un’organizzazione senza scopo di lucro il cui fine è quello di aiutare gli attori della catena di produzione a capire gli effetti ambientali…

0 comments

Da cosa nasce cosa

Da cosa nasce cosa   Lucia Pietroni [Opening] [diid 03-04|03]   Dopo anni di accese critiche contro i prodotti “usa e getta”, condannati come la principale causa delle montagne di rifiuti che soffocano le nostre città e inquinano il nostro ambiente, oggi qualcosa sta cambiando. Di certo non perché si è ridotto il consumo di…

0 comments

Strategie di comunicazione del più grande brand

Strategie di comunicazione del più grande brand   Sergio Polano [Close Up] [diid 03-04|03]   1. Da L’esprit et la lettre di Roland Barthes: “La scrittura è fatta di lettere, e sia. Ma di cosa sono fatte le lettere? Si può cercare una risposta storica – sconosciuta per quanto concerne il nostro alfabeto – ma…

0 comments

PlayStation

PlayStation   [Close Up] [diid 03-04|03]   Grigio, nero, rosso super, blu astrale o giallo luminoso, il colore non importa, purché sia PlayStation; possibilmente completa di Controller Dualshock trasparente, memory card e dei tanti agognati optional come la pistola Light gun. Ecco, racchiuso in un’unica confezione, il sogno di tutti i bambini. Superando ogni confine…

0 comments

Console: forma e contenuto

Console: forma e contenuto   Jaime d’Alessandro [Close Up] [diid 03-04|03]   Esiste una relazione fra la forma delle console di gioco e la loro funzione. Ma non si tratta di una relazione scontata, identica a se stessa fin dalla nascita dei videogame, dato che nel corso degli anni le console hanno cambiato pelle vestendo…

0 comments

Lost in Space

Lost in Space   Alberto Iacovoni [Close Up] [diid 03-04|03]   Ciò che avviene negli anni ’60 quando alcuni ricercatori del MIT programmano Spacewar è l’irruzione nel mondo dei giochi di un ambiente inedito che introduce una magia che ha segnato i primi passi di tutte le arti visive: quella dell’immagine di un nostro doppio…

0 comments

Provocare la differenza

Gaetano Pesce: Provocare la differenza   Carlo Martino [Designer] [diid 03-04|03]   Esponente di rilievo del design internazionale, Gaetano Pesce, nei suoi quarant’anni di attività artistica, ha dimostrato di avere una costante attenzione per le problematiche socio-politiche planetarie. Emerso alla fine degli anni Sessanta, in piena contestazione, ha aderito in un primo momento al movimento radicale,…

0 comments

Un design compreso nel prezzo

IKEA: Un design compreso nel prezzo   Loredana di Lucchio e Lucia Pietroni [Factory] [diid 03-04|03]   Tutti conoscono IKEA, molti hanno in casa almeno uno dei prodotti IKEA. Ma realmente, come ha fatto IKEA a diventare IKEA, ovvero una delle più grandi compagnie di distribuzione di prodotti e complementi di arredo in tutto il mondo? Nelle prime pagine del…

0 comments

Imparare facendo

Fabrica Benetton: Imparare facendo   Barbara Deledda [School] [diid 03-04|03]   Fabrica è il centro di ricerca e sviluppo sulla comunicazione della Benetton. Nata nel 1994 dal patrimonio culturale del Gruppo, l’idea di partenza era quella di creare un ponte tra il sogno visionario, un laboratorio dove progettare la comunicazione del futuro, e la concreta…

0 comments